I miei racconti … insoliti! … di tutto di più!



… l’ultimo dei primi …

“Mi chiamo Paolo e sono un ragazzo del ‘95.
Mi piace molto giocare alla play e adoro il computer;
amo molto anche il basket.
… Sono un ragazzo … un po’ sfortunato.
Vi chiederete perché?
Vi sembra poco se vi dico che ho un “tumore” ?
Ma niente paura, mi sto curando, guarirò presto .”

I MIEI RACCONTI INSOLITI … di tutto di più.

Iniziamo così, quasi tre anni fa, a raccontare un po’ per gioco un po’ per distrarre Paolo in ospedale. Un po’ per avere il calore delle persone care attorno a noi. Un po’ per sentirci rassicurare dalle parole degli amici. Quanti amici, tanti amici nuovi. Qualcuno all’inizio lo abbiamo conosciuto con Sype, in cam, lo guardavamo attraverso il monitor , era in uno sgabuzzino nascosto tra i barattoli della salsa perché si vergognava un po’.

Quanti post, quante mail. Quanta “speranza”. Quanto tempo è già passato.

Qualcuno ci ha dato consigli e noi lo abbiamo ascoltato. Qualcuno ancora ce ne da, e noi lo ascolteremo.

Ci scriveva Igor: “Io ho dovuto rinunciare al calcio, tuo figlio al basket. Magari non capiterà subito, ma nel corso degli anni essendo lui così giovane dovere rimanere sempre a “tifare” gli altri e non essere mai sul campo potrebbe diventare duro da sopportare. Cerca di creargli una valida alternativa, io mi sono messo a 17 anni (4 anni dopo e molte arrabbiature che non comprendevo) a rientrare nel nuoto “agonistico” ed è stata la mia fortuna. E’ ovvio che ero l’ultimo, ma è meglio essere l’ultimo dei primi che il primo degli ultimi credimi. Mi mancava lo spogliatoio di vita, le gare, l’emozione di migliorarsi dopo innumerevoli fatiche.”  … Saggio consiglio!

Poi per caso l’incontro con Davide e  Briantea84, alcune perplessità, il basket in carrozzina, sport per “disabili”, i troppi km di distanza dal palazzetto dove allenarsi. Il testardo Paolo che vuole provare. Il primo giorno in palestra, a spingere una carrozzina.
Le ruote sul parquet, tornare a palleggiare con un pallone da basket, il canestro, quel ferro così alto difficile da raggiungere. L’odore dello spogliatoio, la squadra, gli strilli dell’allenatore.

“meglio essere l’ultimo dei primi che il primo degli ultimi” … mi rimbalzava nella mente …

“meglio essere l’ultimo dei primi” …

Già ancora una volta  “l’ultimo dei primi”. Ma questa volta l’ultimo ad essere convocato in Nazionale Under 22.

Mentre vi scrivo infatti il Titan è a Malle in Belgio per disputare un torneo internazionale e ieri con grande gioia di tutti ha segnato il suo primo canestro in Azzurro.

Forza Titan Paul continua a stupirci, continua così!
Vinceremo tutte le nostre battaglie!

titan italia




Commenti

  1.    1 alessia says:

    ciao paolooooo,
    sono alessia e sto leggendo il tuo libro in questo momento, ancora non l’ho finito però mi basta per capire la forza e la volontà che hai!!! spero ke adesso sia tutto passato e come dici tu la “bestia” sia stata sconfitta! un bacione da ascoli piceno <3

    Posted 23 Gennaio 2012, 20:30
  2.    2 Anonimo says:

    Paolo come stai? Spero bene. E’ tanto che non trovo tue notizie sul blog, mi auguro che tu e la tua famiglia abbiate passato delle buone feste, Vi auguro un buon anno, soprattutto sereno, e spero di leggere tue notizie presto.

    Posted 4 Gennaio 2012, 08:45
  3.    3 Davide says:

    Ciao Paolo,
    ti scrivo qua perché quando ci incrociamo abbiamo sempre poco tempo di parlarci.
    Vederti ieri sera in campo per il tuo esordio in Serie A è stata per me un’altra grande soddisfazione…enorme!!!
    Ero seduto sugli spalti con il gruppo dei ragazzi del Gabbiano con il quale lavoro…appena ti ho visto entrare davanti ai miei occhi lucidi sono passate le immagini della prima volta che ti ho visto in Tv…la tua storia…la frase che mi ha fatto pensare che non era finita “i medici mi hanno detto che non potrò più giocare a basket”…l’origine di tutto…l’incontro al palazzetto…il colloquio con Alfredo…tuò papà che mi dava del “matto” perché da li in poi doveva cominciare a macinare chilometri e chilometri per vederti sorridere nuovamente…la soddisfazione di vederti in campo…i ringraziamenti di tuo papà…insomma…una gran bella occasione!!!
    Negli ultimi anni grazie a Briantea84 e al lavoro che svolgo nella cooperativa Il Gabbiano, sto avendo grandi soddisfazioni: ho rinnovato la “carica” come consigliere a 24 anni…e durante la cena di Gala…davanti a 400 persone…essere tra i promotori della Carta dei Valori di B84 è stato per me un grande onore.
    Parlare con tuo papà ieri sera in campo e vederlo commosso (anche se lo nascondeva bene) è stato veramente un’emozione forte…soprattutto perché per me..Paolo…i ringraziamenti non servono…vederti giocare in campo per me è già una gran bella soddisfazione…

    Mi fermo qua Paolo…di cosa da dirti ne averi tante…ma magari riusciamo qualche volta a vederci di persona con tranquillità…una bella chiacchierata…

    Ora sono io che ringrazio te Paolo..

    GRAZIE MILLE PER L’EMOZIONE CHE MI REGALI OGNI VOLTA VEDERTI GIOCARE!!!

    A presto…un abbracio sincero…

    Davide

    Posted 13 Novembre 2011, 10:10
  4.    4 Bex says:

    caro paolo leggendo il tuo libro quest’estate mi sono scese due lacrime..mi ricordi tanto mio cugino, sai? come lui tu avevi un osteosarcoma, anche tu ce l’avevi ad una gamba..solo che tu ce l’hai fatta e lui no. è morto il 7 marzo 2011 ed aveva solo 18 anni. li aveva compiuti il 15 settembre! mi ha lasciato un gran vuoto nel cuore ma leggendo il tuo blog è un po come se lui ancora mi parlasse….e mi viene da piangere…. se ti va vai sulla mia pagina di facebook Smìl&. e scrivi qualcosa.. sappi che ti sono vicina e spero che tu gradisca questo mio commento. se hai voglia puoi mandarmi l’amicizia su facebook: io sono Beatrice Barchi..aspett una tua risposta!!! un bacio, titan paul….

    Posted 5 Novembre 2011, 20:24
  5.    5 Simona says:

    Sei speciale,unico.Sono certa :ce la farai,proprio come mio figlio.Un abbraccio

    Posted 14 Settembre 2011, 08:54
  6.    6 Paolo says:

    Ciao Francesca, chi ti scrive è il “Super Papà” (grazie), messaggio arrivato forte e chiaro. E’ sempre bello leggere anche a distanza di tempo i commenti di persone sconosciute. Ci rafforzano e ci confermano che anche se non avremmo voluto scrivere il libro, abbiamo colpito nel segno. Lo volevamo semplice e di facile lettura, per tutti. quindi anche adatto ai tuoi bimbi di 5 anni. Spero si siano divertiti, impressionati e magari tra qualche anno chissà lo leggeranno da soli. Potranno scoprire che sono ragazzi fortunati e che ci sono molti bimbi che soffrono lottando contro un male oscuro che noi abbiamo preferito chiamare il BASTARDO! Sarebbe bello immaginare che quando saranno in grado di leggere e di comprendere tutti i Tumori saranno guaribili. Speriamo che sia! Continuate a seguirci perché è bello leggere commenti come i tuoi. Ci trovi anche su “Feisssbbuccc” ahahha. ciao un abbraccione Pr

    Posted 23 Agosto 2011, 20:18
  7.    7 francesca says:

    Ciao Paolo mi chiamo Francesca e ho 33 anni ho appena finito di leggere il tuo libro e mi è piaciuto moltissimo perchè ti ho sentito ridere quand’eri felice e ho pianto con te quand’eri sofferente… ho parlato di te ai miei 2 gemellini Simone e Samuele che volevano leggessi il libro ad alta voce così potevano sapere anche loro come stavi!! hanno solo 5 anni e ho spiegato loro che stavi combattendo contro una BRUTTA E SCHIFOSA malattia. la cosa che li ha colpiti di più è stata la catapulta dalla tua monovolume hanno voluto sapere ogni dettaglio. sei stato Grande, Coraggioso, Audace Costante Testardo per come hai affrontato la tua sfida più grande. Adesso i miei problemi mi sembrano sciocchezze e spero tanto che mi servi da lezione tutto quello che sono riuscita a percepire dai tuoi racconti!! Aggiungo scherzosamente che mi hai fatto venire una gran fame in 3 giorni di lettura, ti sei mangiato il mondo mentre io ero a dieta ferrea!!!!!!!!!!!!!!!!!!! non sono molto brava in intenet con i blog perciò spero che ti arrivi il mio mess e ti abbraccio, un saluto al fantastico Papà e alla Mamma super. FRANCESCA

    Posted 21 Agosto 2011, 00:01
  8.    8 Miry says:

    Conserva la gioia di vivere e sognare… vivi la vita con saggezza e felicita.. ascolta sempre il tuo cuore…lotta sempre per quello in cui credi…ma sopratutto…NON MOLLARE MAI!!! ti voglio bene kiss miry <3

    Posted 19 Agosto 2011, 21:22
  9.    9 Alfio & Co. says:

    Sono felice di sentire di questo nuovo (ulteriore) successo del Paolino. Devo dire che non mi sorprende per niente, forse perchè ho sempre saputo che è un vincente, uno che non molla mai.
    Sei un grande Paolo!!!!!
    Alfio & Co.

    Posted 24 Luglio 2011, 17:00
  10.    10 laura says:

    Lanciatissimo, lo chef!!! Aspettiamo i prossimi canestri…go Titan!
    laura

    Posted 17 Luglio 2011, 12:57
  11.    11 Anonimo says:

    Ogni volta che accendo il computer di casa visito il vostro blog, per me è come leggere notizie di persone care.
    Grazie Pierre per condividere con noi la vostra vita, grazie perchè ci racconti della tua splendida famiglia, grazie perchè nelle tue parole c’è sempre il cuore.
    Le tue parole sulla felicità le considero un tesoro.
    Paolino che gioca nella Nazionale è semplicemente meraviglioso.
    Il motto essere l’ultimo tra i primi a me dice non arrenderti mai.
    Sperando di leggere sempre vostre notizie, Vi auguro tanta felicità
    un affettuoso abbraccio Gabriella

    Posted 10 Luglio 2011, 22:13
  12.    12 Gabriella says:

    Guardando come si è aperto il sito mi sono spaventata, avevo paura di leggere… poi ho continuato e … sono felice per Paolo quella che sta vivendo è di sicuro un esperienza meravigliosa per lui e per voi. Siete una famiglia fantastica. Forza spero di leggere presto un commento di Paolo per l’esperienza in azzurro. Dai Paolo l’azzurro è un colore bellissimo che rimane dentro per sempre a te e a tutta la tua famiglia.

    Posted 9 Luglio 2011, 11:50
  13.    13 Sandro says:

    Bravooooooooooo!!!!!!!!!!!!
    Braviiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!

    Posted 9 Luglio 2011, 11:35