I miei racconti … insoliti! … di tutto di più!



Futuro “bastardo” …

… un ultimo sguardo al “passato” … ci siamo proiettati nel futuro … con questa frase avevamo chiuso l’ultimo post sperando in un futuro roseo, sereno e ricco di cose belle. Avevamo ipotizzato le cose più belle nell’attesa delle agognate ferie, meritate ferie.

Futuro “bastardo” …

Il “destino” a volte ti permette di conoscere persone speciali, ma ti mette anche di fronte alla cruda realtà della vita.

… ricordo come fosse ieri , eravamo in una camera d’ospedale al reparto COO del Pini di Milano e lui entra, il fare è sospettoso ma ci saluta educatamente è accompagnato da sua moglie.

È alto e un po’ pelato sulla quarantina, robusto, cammina appoggiato ad una stampella. Proprio non gli va giù che gli tocca il letto lontano dalla finestra, ma quello lo ha occupato Paolo. Fuori la giornata non è splendida e lui al cielo grigio novembrino di Milano proprio non è abituato. È siciliano e lo capiamo dal suo accento marcato.

Lo guardiamo con sospetto, perché quando arriva un nuovo “inquilino” in camera, non si sa mai chi ti tocca, ti potrebbe anche capitare una persona antipatica e allora si che la degenza in ospedale diventa dura.

Anche lui colpito da un osteosarcoma, al femore però. È arrivato a Milano per un intervento, gli metteranno una protesi, un operazione simile a quello che dovrà sostenere Paolo, ma al ginocchio.

Subito entriamo in sintonia, sembra che ci conosciamo da sempre. È un mattacchione, simpatico ma chiassoso, passa l’intera giornata al telefono … ai telefoni ne ha addirittura tre, uno per operatore uno per fascia oraria. Quei telefoni squillano in continuazione … ma quante persone conosce, ma quante persone gli vogliono bene?

Le giornate con lui passano veloci, ridiamo in continuazione nonostante lui e Paolo sono inchiodati nel letto dopo i relativi interventi. Lui completamente sdraiato perché la protesi al femore si deve saldare al bacino. “Sono coricato come un baccalà” … continuava a dire in continuazione. Forse sotto l’effetto della morfina a volte il “canterino”  canticchiava e non era proprio come sentire Pavarotti.

È in questi venti, venticinque giorni d’ospedale che si consolida un’amicizia. Le sue arance Siciliane sono una delizia, succose e profumate. Le pastarelle di Belpasso un godimento, il profumo della pasta di mandorla ci inebria la stanza. Le scorzette d’agrumi al cioccolato sono strepitose. È orgoglioso della sua terra.

Quasi due anni trascorsi a tutta birra tra ospedali, casa e ancora ospedali. Interventi controlli, degenze e ancora ospedale. Chemio terapie infinite, che devastano l’organismo, esami di controllo e ancora chemio.

La malattia avanza … ma lui non molla … è uno tosto.

Fatica a parlare, la tosse lo opprime gli chiude la gola … ma lui non molla … è uno tosto!

Ti voglio ricordare così … TOSTO, un duro che ha sempre guardato in faccia alla realtà. Solo ora dopo dieci giorni dal tuo … “arrivederci” … riesco nonostante i magone a scarabocchiare qualche cosa per ricordare le belle giornate trascorse insieme.

Ti voglio ricordare TOSTO e un po’ “rompiballe” come ti ho soprannominato io.

Si dice ” chi trova un amico trova un tesoro”. Beh io un amico l’ho perso sabato 17 Luglio, il tesoro invece no. Il tesoro quello non l’ho perso, l’ho dentro il mio cuore e lo conserverò per tutta la mia vita.

Addio Antonio … anzi ciao perchè sarai sempre tra noi.

Foto dal Gaetano Pini [2]





Commenti

  1.    1 David says:

    In silenzio continuo a ricordarti come un Uomo che con la tua vita rimani un esempio da seguire.

    Posted 19 Giugno 2011, 21:08
  2.    2 luce says:

    Non capisco perchè non sia rimasto il mio commento di due settimane fa, comunque….caro Paolo, ho appena finito di leggere il tuo libro. La forza che hai messo nell’affrontare tutti gli ostacoli che ti si sono presentati è incredibile. Spesso neppure un adulto ne ha così tanta. Ho anch’io un figlio della tua età. Non ha problemi fisici, ma è malato di mancanza di autostima ed è arrabbiato col mondo e con noi che siamo i suoi genitori. Vorrei raccontargli la tua storia. Auguro ogni bene a te e alla tua famiglia. Un abbraccio,

    Luce

    Posted 12 Novembre 2010, 10:53
  3.    3 forza paolo says:

    Paolo sei semplicemente un ragazzo stupendo…con i tuoi racconti e con il tuo libro mi hai insegnato molto….ormai fai pate della mia vita…. non mollare caro piccolo-grande uomo…

    Posted 7 Settembre 2010, 20:41
  4.    4 Daniela says:

    Non posso fare a meno di dedicare il mio pensiero al tuo amico Antonio, del quale ho visto la foto ed il sorriso aperto e fiducioso. Lui ha perso la sua battaglia, purtroppo, ma io spero che abbia trovato un suo posto ed un suo ruolo in un mondo migliore, dove non esiste la sofferenza e il dolore e mi sento vicina alla sua famiglia, perchè so per esperienza quanto costi perdere una persona cara. Coraggio!!!

    Posted 4 Settembre 2010, 15:11
  5.    5 Daniela says:

    Carissimo Paolo, ho appena finito di leggere il tuo libro e devo farti i miei complimenti per la grande forza d’animo dimostrata nell’affrontare la dura battaglia per sconfiggere il tumore che ti ha colpito. Il tuo ottimismo è contagioso e sono sicura che altri ragazzi o comunque qualsiasi persona si trovi nella tua stessa situazione, leggendo quello che sembra un inno alla speranza ed alla vita, troveranno la forza per reagire e tirar fuori la grinta, come hai fatto tu. Io sono un’insegnante di scuola primaria e voglio molto bene ai miei alunni ai quali auguro un futuro radioso, poichè mi sento un po’ come la loro seconda mamma…sai, li accolgo in prima classe che sono dei “cuccioli”, piccoli e adorabili, non sempre pronti al distacco, sia pur temporaneo, dalle loro mamme spesso più ansiose di loro, e quindi spetta a noi insegnanti rassicurarli, far loro capire che non si trovano in un ambiente ostile e che noi li aiuteremo ad iniziare il lungo cammino verso la crescita intellettuale, che aprirà loro le porte del mondo. Il tuo percorso è stato ostacolato da questo brutto imprevisto, ma ho capito tra le righe del tuo libro, che questa esperienza ti ha reso più forte e combattivo. Non perdere mai la tua straordinaria forza! Complimenti alla tua meravigliosa famiglia! Vai così, Titan Paul!!

    Posted 4 Settembre 2010, 15:02
  6.    6 laura says:

    Paolino?…Pier?…Famiglia Crespi?…ci siete? Siete ancora in ferie? Aggiornateci un po’ appena potete! :-)
    laura

    Posted 28 Agosto 2010, 13:40
  7.    7 Anonimo says:

    ciao sono marco ho 13 anni, sto leggendo il tuo libro.spero tu stia bene saluti

    Posted 16 Agosto 2010, 11:49
  8.    8 Anna says:

    Pur non avendo conosciuto Antonio, ora non potrò mai dimenticare il suo bellissimo viso e tutto ciò che ho saputo di lui tramite il tuo blog. Io penso che siamo tutti una cosa sola e che queste brutte separazioni che ora siamo costretti a vivere finiranno, perché tutti noi siamo fatti per l’eternità.

    Posted 9 Agosto 2010, 19:34
  9.    9 Maria Giovanna says:

    Ciao Paolino, sono Maria Giovanna.. Ho finito di leggere il tuo libro da poco! Ho fatto visita al tuo blog perchè devo dirti che a me non piace tanto leggere.. Ma grazie al tuo libro e alla tua “avventura” mi hai fatto capire quanto sia importante gioire per tutto quello che la vita ci regala! Sai, a volte noi non pensiamo alle persone sfortunate davvero.. Ma non sfortunate per non avere il cellulare nuovo, per non avere il pc, ecc… Ma le vere persone sfortunate, come te! La tua storia mi ha fatto riflettere sul vero significato della vita e che non dovreo mai scoraggiarci e che la vita può riservarci cose molto brutte come cosa molto belle.. ad esempio la tua guarigione!!! Vorrei scambiare i contatti di msn per restare sempre in contatto con una persona speciale come te!! Rispondimi al più presto e Baci grandi grandi!! =)

    Posted 5 Agosto 2010, 13:20
  10.    10 nonnalu says:

    Che tristezza e quante prove dure sei costretto ad affrontare : la malattia , la perdita di alcuni compagni di viaggio . Le tue fragili spalle di ragazzo poco più che adolescente devono sopportare pesi superiori alle loro forze ma tu giocoforza hai imparato a farlo ,come dire , ” con levità ” e nonostante tutto stringi i denti e vai avanti . Coraggio Titan- Paul : continua a lottare e vinci anche per chi non cel ‘ha fatta ed anche se mi faccio sentire raramente ti penso , ti penso con affetto e pensa un pò di invidia per la tua grinta e i tanti amici che ti vogliono bene.

    Posted 4 Agosto 2010, 17:59
  11.    11 Alessandra says:

    La notizia e’ veramente triste… un altro ANGELO e’ volato in cielo… quante sofferenze, quante lotte… e la paura prende il sopravvento. NO: NON DOBBIAMO AVERE PAURA ! Quando tutte le mattine varco la porta dell’ istituto con Lorenzo che deve fare la radioterapia il mio pensiero e’ che quella brutta bestia non avra’ il sopravvento, ce la faremo a mandarla via; semre avanti, SENZA PAURA . Un abbraccio forte Paolo , vedrai che anche il tuo amico da lassu’ ti dara’ il coraggio di andare avanti a lottare come hai fatto fino ad ora. Alessandra con Lorenzo.

    Posted 3 Agosto 2010, 23:54
  12.    12 laura says:

    Che sorriso…impossibile non ricambiarlo!
    Una preghiera per tutti i familiari e gli amici di Antonio….
    laura

    Posted 2 Agosto 2010, 15:44
  13.    13 Anonimo says:

    Con grande dispiacere apprendo questa notizia.
    Non nego che il frequentare queste pagine è soprattutto per avere tue notizie, ma inevitabilmente mi sono affezionato a tutti quei compagni che ti hanno accompagnato lungo questo cammino.
    L’immagine di Antonio che è sempre uscita dai vecchi post, è quella di un uomo che ha sempre affrontato la malattia (questa malattia infame….) con dignità, coraggio e ottimismo, cercando di sdramatizzare con le sue battute e i suoi canti… ho sempre fatto il tifo per lui come per tutti quelli che hai citato nei tuoi post.
    Sicuramente vi siete confortati, sostenuti e aiutati a vicenda e la sua sarà una perdita che si farà sentire.
    Mi auguro che anche dal suo esempio tu sappia trovare ulteriori energie per il cammino che porta alla guarigione.
    Mando un grosso abbraccio alla famiglia di Antonio.
    Alfio

    Posted 31 Luglio 2010, 14:14
  14.    14 pamela says:

    Sono rimasta malissimo… non sapevo!
    Mi dispiace.
    Tanto.
    Un abbraccio sincero ai suoi familiari.
    Pamela

    Posted 31 Luglio 2010, 10:38
  15.    15 punto e accapo says:

    le persone che incontriamo nel nostro cammino ci lasciano sempre qualcosa di grande e bello…..ricorda Antonio non ti ha lasciato, cammina sempre con te al tuo fianco e …..come dice una mia cara amica che il 17 luglio 2010 ha perso la mamma sempre a causa della malattia…." le persona che ti salutano sono stelle che ti guardno e ti sorridono nel cielo…." cerca la STELLA di Anotnio è la più luminosa che vedi…… la vedi ti sta SORRIDENDO……

    Posted 29 Luglio 2010, 13:26
  16.    16 marzia says:

    Ciao Paolo ,
    ho conosciuto antonio tramite il tuo libro . Grazie a te ho potuto vedere una sua foto . Che dire , mi dispiace . Mi dispiace che la malattia abbia avuto la meglio . Mi dispiace per la sua famiglia . Mi dispiace per la sofferenza che ha dovut subire .
    Tu ragazzo mio combatti . Combatti la bestia .
    Domani mi attende un altro giro al IEO per il mio patrigno .Da come è messo non riescono nemmeno a fare una diagnosi ( troppo lungo da spiegare ) I miei non fanno domande , hanno paura , mi sobbarcano di un peso allucinance . Io devo parlare con i medici , io devo intervenire , Io devo far capire a loro che si chiudono nel loro mondo , che non stiamo scherzando . alzano bariere contro loro stessi e la bestia . Io che mi vedono così forte , così determinata NON ho il diritto di dire ai miei ehi non sono fatta di pietra datemi tregua . Paolo scusa un bacio .
    Marzia

    Posted 28 Luglio 2010, 17:10
  17.    17 Roa says:

    La bestia stavolta ha vinto. Vendica tu, Paul, il povero Antonio! Vendicalo e fallo felice lassù! Preghiamo tutti per lui e per i suoi cari.

    Posted 27 Luglio 2010, 23:44
  18.    18 Betta says:

    Certo se ne vanno…ma ti rendi conto che lezione di vita ci lasciano questi Grandi Amici così Tosti?

    Posted 27 Luglio 2010, 23:21
  19.    19 Titan says:

    addio caro antonio… tu resterai x sempre nei cuori di tutti noi… sarà impossibile dimenticare una persona splendida come te… mi manki tanto… =’(

    Posted 27 Luglio 2010, 22:02